fbpx

Rigenerazione dentale ossea GBR presso in nostro studio dentistico a Torino

26 Dicembre 2020

La rigenerazione ossea guidata (GBR, Guided Bone Regeneration) è un intervento che si esegue per ovviare alla mancanza di denti, quando si renda opportuno sostituirli ma l’osso sottostante non sia abbastanza sviluppato da ospitare l’innesto della nuova protesi. Con la rigenerazione ossea è possibilefar ricrescere l’osso in zone strategiche per poter poi inserire impianti osteointegrati (di cui parleremo in seguito in questo articolo). 

Lo studio dentistico Del Malvò a Torino esegue interventi di rigenerazione ossea con il supporto di innovative tecnologie digitali, che ci consentono di restituire ai nostri pazienti il sorriso che hanno sempre desiderato. 

Grazie ad una visita accurata dove vengono eseguite foto extraorali e intraorali, una scansione della bocca e radiografie 3D (tac cone beam), siamo in grado di valutare la qualità e quantità di osso residuo e progettare una rigenerazione dell’osso ideale per l’inserimento di futuri impianti osteointegrati.

Perché si ricorre alla rigenerazione ossea

L’osso da rigenerare per una corretta terapia di implantologia dentale può essere assente per diversi motivi: per questioni anatomiche di partenza, patologie metaboliche, traumi, a causa di infezioni che lo hanno consumato, oppure a causa della mancanza dei denti per un lungo periodo. Questo accade quando si lascia passare troppo tempo fra la perdita o l’estrazione del dente e la sua sostituzione con un impianto osteointegrato fisso. Con il tempo, infatti, le ossa della mandibola e della mascella tendono ad assottigliarsi, in assenza del trofismo della radice del dente. A questo si può ovviare, appunto, con la rigenerazione ossea GBR.

Come funziona la rigenerazione ossea

In questi casi, si procede ad innestare un segmento osseo, in tre modi possibili: l’osso può essere estratto dal paziente stesso (osso autologo); può provenire da altri esseri umani (dalle banche dell’osso), può derivare da esemplari di bovino appositamente trattate oppure può essere ricostruito sinteticamente in laboratorio. 

In passato, generalmente si utilizzava un osso autologo soltanto nei casi in cui la rigenerazione si rendava necessaria in una zona piuttosto estesa; l’osso veniva, dunque, prelevato dall’anca o dal cranio e posizionato, dopo essere stato opportunamente sagomato, nella zona interessata, dove in seguito si sarebbe inserito l’impianto osteointegrato per sostenere la futura protesi. 

Le tecniche più moderne e con ormai molta letteratura scientifica alle spalle, permettono la rigenerazione ossea in qualsiasi distretto della bocca attraverso un mix di osso autologo prelevato direttamente dalla bocca del paziente e di osso particolato deproteinizzato bovino. Questa massa viene modellata nella zona che è stata decisa e protetta da una membrana che può essere in collagene o in titanio a seconda della rigenerazione ossea necessaria.

Visto che una parte dei nostri pazienti sono vegani ci siamo documentati e attrezzati per dare gli stessi risultati, dimostrati scientificamente, utilizzanti materiali non di origine animale.

Impianti dentali osteointegrati

La rigenerazione dentale ossea consente di utilizzare impianti osteointegrati, come abbiamo accennato in precedenza. Gli impianti dentali si presentano come delle viti in lega di titanio, che è un materiale biocompatibile: non viene, cioè, rigettato dal nostro organismo. Attorno alla superficie dell’impianto, con il tempo, si ricrea naturalmente l’osso, integrandosi stabilmente con l’osso della mandibola o la mascella, per questo vengono chiamati impianti osteointegrati.

Questo procedimento viene definito osteointegrazione, e permette di trasformare l’impianto stesso in una radice artificiale su cui fissare successivamente i nuovi denti, un ponte o una protesi che sostituisca un’intera arcata.

Tutte le tecniche di ricostruzione ossea guidata si svolgono in anestesia locale o con l’aiuto di un anestesista per la sedazione cosciente e possono richiedere da un minimo di un’ora ad un massimo di 3 ore circa, per i casi più complessi. Le tempistiche di guarigione variano tra i 4 e i 9 mesi: sapremo darti informazioni più precise dopo aver preso in considerazione le tue specifiche condizioni di partenza. Le tempistiche possono dipendere dallo spessore dell’osso residuo, dalle condizioni di salute del paziente, se l’osso deve essere modificato in altezza o spessore, se oltre all’osso bisogna modificare anche la quantità e qualità della gengiva e in base al distretto da rigenerare (mandibola o mascella, anteriore o posteriore).

I vantaggi della rigenerazione ossea guidata

Questo procedimento consente di avere numerosi benefici:

  • Un sorriso dall’aspetto naturale;
  • I denti o le protesi impiantate risulteranno più facili da pulire, di conseguenza migliorerà l’igiene orale del paziente;
  • Una lunga durata dell’impianto dentale installato in seguito alla rigenerazione ossea, come hanno comprovato gli studi e le pubblicazioni di molti specialisti del settore.

Rigenerazione ossea dentale a Torino

Il metodo di rigenerazione ossea dentale che eseguiamo nel nostro studio dentistico a Torino ha già restituito il sorriso a molti pazienti, al punto che lo abbiamo scherzosamente rinominato “osso a più non posso”. Per questa tecnica, ci basiamo su un aggiornamento professionale costante e disponiamo di una strumentazione all’avanguardia. 

Desideri ricevere maggiori informazioni sulla rigenerazione ossea o su altre soluzioni mirate per le tue specifiche caratteristiche, per poter tornare a sorridere senza preoccupazioni? Contattaci per saperne di più! https://studioodontoiatricodelmalvo.it/contatti/

Altri articoli

28 Dicembre 2020

Faccette dentali, sbiancamento dentale e chirurgia orale per un...

Da qualche tempo ti guardi allo specchio e non sei soddisfatto del tuo sorriso? Non ti senti a tuo agio...

5 Novembre 2019

Sensibilità dentale

L’iper sensibilità dentale o il fastidio da denti sensibili, sintomo che colpisce moltissimi italiani, è causato dall’esposizione della dentina, costituente...

29 Luglio 2020

Fisioterapia e osteopatia per la cura del Bruxismo

Fisioterapia e osteopatia per la cura del Bruxismo a supporto dell’odontoiatria. Il bruxismo è un problema che comporta lo sfregamento dei...

Contattaci
  • Realizzato da Youtoo Digital
  • © 2020 Del Malvò Enrico. Tutti i diritti sono riservati. | Sede legale in Corso Vittorio Emanuele II, 202 – 10138 Torino (TO)
  • C.F DLMNRC86L29L219T e P.I 10666320014 | Privacy | Cookie